Joan Miro The ladder of escape Tate Modern exhibition banner

Le opere di Joan Miró arrivano a Londra per la più grande retrospettiva da quasi 50 anni.

Famoso come uno dei maggiori pittori del Surrealismo Miró plasmò i propri dipinti ricchi di colori cimentandosi in una grande varietà di stili. Si tratta di un’opportunità irripetibile per ammirare oltre 150 dipinti, disegni, sculture e stampe provenienti da vari momenti di ben sei decenni di una carriera straordinaria.

Miró è una delle personalità più rappresentative dell’arte moderna, con il suo linguaggio di simboli che ne rispecchiano a fondo la visione personale, il senso di libertà e la grande energia. L’esposizione comprenderà molte delle sue opere più famose e apprezzate e mostrerà che, dietro l’affascinante innocenza del suo immaginario, si nasconde in realtà un profondo interrogativo intorno all’umanità, unito a un sentimento di identità personale e nazionale. Straordinarie opere nate in diversi momenti della sua carriera celebrano le sue radici in Catalogna, la sua terra nativa.

La mostra inoltre mette in luce il lato politicamente impegnato e carico di tensione delle opere di Miró, che riflettono la sua reazione appassionata a uno dei periodi più turbolenti della storia d’Europa. Lavorando fra Barcellona e Parigi, Miró colse da una parte lo spirito della guerra civile spagnola e dall’altra quello dei primi mesi della seconda guerra mondiale vista dalla Francia. Nonostante le limitazioni politiche della Spagna franchista, Miró rimase un simbolo della cultura internazionale e i suoi grandiosi dipinti astratti di fine anni ‘60 e inizio anni ‘70 divennero un’icona di resistenza e integrità negli anni di decadenza del regime. Raccontare la storia della vita di Miró e dell’epoca in cui visse permette di scoprire un’intensità più cupa che si ritrova in molte delle sue opere.

Si tratta di una mostra imperdibile per il 2011, ricca di dipinti straordinari, affascinanti e sconvolgenti di uno dei più grandi nomi dell’arte moderna.